CONDOMINIO - Privacy
Print menu
01/11/2018
Condomini morosi e passaggio dei dati al fornitore del condominio: la posizione dell’Amministratore

Cosa succede se un fornitore chiede all’amministratore i dati dei condomini morosi?

 

L’obbligo di cooperazione con il terzo creditore e la sentenza del Tribunale di Napoli in materia.

 

L’art. 63 comma 1 disp. att.ve c.c. afferma che l’amministratore:

“è tenuto a comunicare ai creditori non ancora soddisfatti che lo interpellino i dati dei condomini morosi”

 

La norma rende obbligatoria la comunicazione dei dati dei condomini da parte dell’amministratore garantendo al terzo il diritto di ottenerli. L’onere in capo al professionista è stato inteso dalla prevalente giurisprudenza di merito quale dovere legale di salvaguardia dell’aspettativa di soddisfazione dei terzi titolari di crediti derivanti dalla gestione condominiale. Ciò delinea un obbligo di cooperazione con il terzo creditore posto dalla legge direttamente in capo all’amministratore; obbligo che esula dal contenuto del rapporto di mandato tra lui ed i condomini.

 

Per approfondire: https://www.danea.it/blog/dati-morosi-ai-fornitori/ 

 

Avv. Matteo Peroni

Richiedi la nostra
Consulenza
telefonica o via skype
Accademia
Condominio
Unisciti alla nostra COMMUNITY
Scarica il nostro ebook gratuito
"Tavola delle maggioranze"
Ebook Tavola delle maggioranze