CONDOMINIO - Responsabilità
03/05/2017
Responsabilità del condominio ex art. 2051 c.c.
Titolo immagine
Il condominio viene spesso citato in giudizio da parte di condomini o di terzi i quali lamentano danni subiti a fronte di cadute verificatesi all’interno di parti comuni quali scale, scivoli, vialetti … La norma di riferimento per questo tipo di situazioni è l’art. 2051 c.c. il quale afferma che “ciascuno è responsabile del danno cagionato dalle cose che ha in costudia, salvo che provi il caso fortuito“. La responsabilità...
27/05/2014
Condominio e responsabilità ex art. 2051 c.c.
Titolo immagine
La sentenza n. 1571/2014 del Tribunale Civile di Brescia affronta il caso di un proprietario il quale ha convenuto in giudizio il condominio e l’amministratore personalmente in conseguenza dei danni subiti all’interno del suo appartamento. Tali danni sono stati provocati da infiltrazioni provenienti dal muro perimetrale comune che, secondo quanto accertato dal consulente tecnico nominato dal giudice, risultava inidoneo alla sua funzione (per il materiale utilizzato,...
01/12/2013
Responsabilità da cosa in custodia (art. 2051 CC): il caso fortuito. Un’applicazione in materia di utilizzo dell’impianto piscina: Tribunale di Brescia, sentenza n. 3583 del 18.10.2013.
Titolo immagine
Con una recente sentenza il Tribunale di Brescia ha pronunciato in materia di responsabilità da cosa in custodia (art. 2051 c.c.), in relazione all’utilizzo ed alla conduzione del bene “piscina”. La decisione è di estremo interesse poiché, entrando nel merito della condotta del singolo utilizzatore in relazione alle oggettive condizioni di utilizzabilità dell’impianto, circoscrive la responsabilità del custode,...
01/07/2013
Responsabilità ex art. 2051 c.c. da parte del condominio
Titolo immagine
Estratto della sentenza n. 14540/2013. La giurisprudenza di questa Corte ha anche di recente ribadito, in conformità ad un pacifico orientamento, che la responsabilità per i danni cagionati da cose in custodia, prevista dall’art. 2051 c.c., ha carattere oggettivo, essendo sufficiente, per la sua configurazione, la dimostrazione da parte dell’attore del verificarsi dell’evento dannoso e del suo rapporto di causalità con il bene in custodia:...
12/09/2012
Risarcimento dei danni conseguenti a mancata manutenzione
Titolo immagine
La sentenza della Cassazione Civile n. 6128/2012 ha confermato le sentenze di primo e secondo grado con le quali il condominio (convenuto) veniva condannato a risarcire al proprietario (attore) i danni derivanti da infiltrazioni d’acqua conseguenti alla mancata manutenzione di uno spazio comune. Il risarcimento comprende le spese relative ai lavori di riparazione ed i canoni di locazione pagati dal danneggiato per fruire di un altro alloggio durante...
05/09/2012
Responsabilità del condominio ex art. 2051 c.c. per i danni a terzi o ai condomini derivanti dalle parti comuni
Titolo immagine
Estratto della sentenza n. 15291 del 12.07.2011 della Corte di Cassazione Civile:   Riguardo ai danni che una porzione di proprietà esclusiva in edificio condominiale subisca per vizi delle parti comuni, imputabili all’originario costruttore-venditore, deve riconoscersi al titolare di detta porzione la possibilità di esperire azione risarcitoria contro il condominio, non in forza dell’art. 1669 cod. civ., dato che il condominio quale successore...
Richiedi la nostra
Consulenza
telefonica o via skype
Accademia
Condominio
Unisciti alla nostra COMMUNITY
Scarica il nostro ebook gratuito
"Tavola delle maggioranze"
Ebook Tavola delle maggioranze