CONDOMINIO - Impugnazione delibera
07/02/2018
Chi impugna una delibera deve avere un interesse concreto
Titolo immagine
L’interesse all’azione è un principio previsto dal codice di procedura civile all’articolo 100: “Per proporre una domanda o per contraddire alla stessa è necessario avervi interesse“; occorre pertanto avere interesse ad ottenere il provvedimento giurisdizionale richiesto, provvedimento indispensabile per evitare un danno ingiusto. Nell’ambito di un’impugnativa di delibera assembleare tale norma determina una carenza...
24/01/2018
Vizi di annullabilità e di nullità
Titolo immagine
Quando si parla di invalidità di una delibera è necessario distinguere fra nullità ed annullabilità, in quanto diversi sono gli effetti di tali categorie sull’ambito di applicazione dell’art. 1137 c.c.. Semplificando al massimo:
  • una delibera che presenta vizi di nullità può essere sempre impugnata;
  • una delibera annullabile può essere impugnata entro trenta giorni dalla data dell’assemblea...
20/04/2017
Mediazione “fotocopia” ? … può non servire
Titolo immagine
L’art. 1137 c.c. esordendo con l’obbligatoria applicabilità, per tutti i condomini, delle deliberazioni assembleari, analizza poi le azioni difensive ed oppositive di cui il condomino dissenziente può servirsi. Preliminarmente però, corre l’obbligo precisare che le impugnande deliberazioni devono rispettare precise condizioni, quali essere contrarie alla legge e/o al regolamento condominiale, e che il condomino che...
19/04/2017
Sentenza 16081/2016 (termini per l’impugnazione di delibera)
Titolo immagine
La Corte di Cassazione Civile, con la pronuncia n. 16081 del 02.08.2016 (relatore dott. Antonio Scarpa), affronta il tema relativo al momento in cui si verifica la conoscibilità del verbale d’assemblea in capo al condomino assente. Secondo l’insegnamento della Suprema Corte di Cassazione:
  • l’onere della comunicazione della deliberazione agli assenti ex art. 1137 c.c. grava sul condominio ed impone la trasmissione del verbale all’indirizzo...
12/04/2017
Impugnazione di delibera ed opposizione a decreto ingiuntivo
Titolo immagine
La sentenza della Corte di Cassazione n. 24948 del 06.12.2016 (relatore dott. Parziale Ippolisto) ritorna su temi già noti, ma spesso fonte di accese discussioni in sede giudiziaria. Da una parte, si affronta il tema dell’impugnativa di delibera ricordando che, decorsi i termini di cui all’art. 1137 c.c., è possibile eccepire esclusivamente vizi tanto gravi da rendere la delibera priva di elementi essenziali o tali da incidere sui diritti di proprietà...
06/05/2014
Il condomino impugnante non può far valere la mancata convocazione di un altro condomino
Titolo immagine
La pronuncia della suprema Corte di Cassazione n. 9082 del 2014 esclude la legittimazione ad impugnare del condomino assente quando quest’ultimo contesti il mancato invio dell’avviso di convocazione ad un altro condominio: ciò in quanto il vizio non lo riguarda direttamente, ma interessa l’altrui sfera giuridica. Già il giudice di merito aveva rilevato come l’attore fosse stato regolarmente convocato e non fosse pertanto legittimato a...
24/06/2013
Errori nel bilancio ed annullabilità della delibera
Titolo immagine
La mancata registrazione a bilancio di un versamento da parte del condomino è causa di annullabilità della delibera e non di nullità: “ (…) vertendosi in materia di delibera attinente all’approvazione delle spese del condominio ed alla loro ripartizione, l’eventuale errore nel deliberato in ordine all’apposizione delle somme dovute integra chiaramente una causa di annullabilità e non di nullità della delibera”...
22/06/2013
Conflitto di interessi e delibera assembleare
Titolo immagine
Estratto della sentenza n. 13011/2013: “(..) la questione del conflitto di interessi, che appare sollevata dalle ricorrenti con riguardo alla gestione del condominio, appare correttamente risolta dalla Corte di appello alla luce del principio, consolidato nella giurisprudenza di questa Corte, anche con riguardo alle delibere dell’assemblea del condominio, secondo cui tale situazione va accertata non in astratto, ma in concreto, richiedendo la verifica di una sicura...
11/06/2013
Impugnazione di una delibera ed interesse ad agire ex art. 100 c.p.c.
Titolo immagine
Con la sentenza n. 11214 del 10.05.2013 (Sezione VI – sottosezione II, presidente dott. Giovanni Settimj, relatore dott. Bruno Bianchini) la suprema Corte di Cassazione rigetta il ricorso proposto e conferma le pronunce di merito che avevano sancito la mancanza di interesse ex art. 100 c.p.c.[1] a proporre l’azione da parte del condomino. Quest’ultimo aveva impugnato due delibere condominiali: – la prima aveva deciso, nell’ambito del punto...
28/09/2012
Impugnabilità della delibera per mancata indicazione di un argomento nell’ordine del giorno
Titolo immagine
Estratto della sentenza n. 1417/2011 del Tribunale di Reggio Calabria: l’omessa indicazione di un argomento, poi, deliberato, all’ordine del giorno, non può essere rilevata dal condomino dissenziente nel merito, ma che non ha eccepito la irregolarità della convocazione (Cass. Civ. sent. 19/11/2009, n. 24456; Cass. Civ. sent. 24/8/1998, n. 8344). Vuol dire che, fatta salva la posizione degli assenti (che avranno sempre diritto d’impugnazione...
1 - 2
Richiedi la nostra
Consulenza
telefonica o via skype
Accademia
Condominio
Unisciti alla nostra COMMUNITY
Scarica il nostro ebook gratuito
"Tavola delle maggioranze"
Ebook Tavola delle maggioranze