Strategie efficaci per la gestione del condominio: bilanciare urgenza e programmazione

Uno dei concetti chiave nella gestione condominiale è la necessità di bilanciare tempestività e pianificazione. Un buon amministratore deve sapere quando agire rapidamente e quando è possibile procedere con più calma. Questa capacità di distinguere le situazioni urgenti da quelle meno critiche è fondamentale per la gestione efficace di un condominio, assicurando che ogni decisione venga presa nel “giusto tempo”.

Qui di seguito alcuni esempi concreti.

Tempestività nel recupero dei crediti

In assenza di una deroga espressa da parte dell’assemblea, è importante non trascurare le azioni di recupero del credito: il rispetto del termine di 6 mesi dalla conclusione della gestione non è sufficiente. Agire in maniera tempestiva è fondamentale, specialmente se al termine delle rate previste dal preventivo, un condomino non ha ancora effettuato i pagamenti. È utile ricordare che per avviare un decreto ingiuntivo non è necessario un sollecito preliminare da parte dell’avvocato.

Ricevere un atto giudiziario

Al ricevimento di un atto giudiziario, come un atto di citazione o l’avvio di una procedura di mediazione, è cruciale consultarsi immediatamente con il proprio legale di fiducia. Questo passo è fondamentale per capire i tempi di reazione necessari. A seconda delle circostanze, potrebbe essere possibile prendersi qualche giorno in più, ma in altri casi è imperativo agire senza indugio per fornire al legale tutte le informazioni necessarie o per convocare un’assemblea.

Delibere assembleari

Dopo la conclusione dell’assemblea, è fondamentale seguire una procedura organizzata: a) archiviare il verbale firmato con tutti gli allegati; b) aggiornare l’archivio digitale con gli eventuali rendiconti modificati in seguito alle delibere; c) pianificare l’invio del verbale ai condomini, utilizzando la raccomandata o la pec per gli assenti; d) organizzare gli interventi o le richieste emerse durante l’assemblea.

Non riuscire a dedicare il giusto tempo alle questioni indica un problema di approccio. Questa situazione, pur importante, non ha natura legale. È consigliabile prendersi il tempo necessario per riflettere e, se necessario, consultare esperti per trovare una soluzione adeguata.

Avatar photo

Sono un avvocato e mi occupo esclusivamente di diritto condominiale. Assistito gli amministratori di condominio ed i condomini affrontando in modo concreto i problemi di tutti i giorni.

Inserisci il tuo indirizzo email per essere aggiornato sui miei contenuti